Paura di NON ESSERE FELICE o paura di ESSERE FELICE?

Che la felicità non possa durare niente più che pochi attimi è ormai risaputo, ciò che invece spesso si ignora è il fatto che trovarsi in questo stato, anche solo per qualche secondo, costa davvero tanto.
Chissà per quale strano motivo non vogliamo essere felici… Perché cerchiamo di ottenere qualcosa che poco tempo dopo non ci interesserà più così tanto? Perché ci impegniamo così tanto in certe imprese che lo sforzo fatto ha un sapore molto più eccitante dell’obiettivo che abbiamo raggiunto? Sognamo di essere felici nel momento in cui avremo raggiunto i nostri obiettivi, poi li raggiungiamo e scopriamo che non è così. Cerchiamo allora di convincerci che è meglio non sognare affatto.
Il desiderio separa due persone esattamente come la sua stessa fine, il passato le divide, e la paura del futuro anche. Allora meglio scegliere la strada più semplice… Quella del dolore. Perché se siamo felici quella cosa poi dopo non significherà più nulla. Perché siamo attratti dal male. Se affoghiamo non ci sforziamo di rimanere a galla, se ci vien voglia di dire ti voglio bene stacchiamo il telefono. Perché fare quel passo è difficile. Perché sarebbe un passo verso qualcosa di nuovo. Perché se decidiamo di abbandonarci a qualcosa, quella potrebbe sparire un attimo dopo.
Così ci stordiamo, ci lasciamo usare e trattare male. Poi stop. Il gioco è finito. Ognuno a casa sua. Viviamo di momenti e non cerchiamo la condivisione. La vita è adesso, lo ripetiamo, ma non lo crediamo fino in fondo. La verità è che ne abbiamo passate tante e a volte è difficile capire cosa vogliamo prima che sia troppo tardi. Qualcuno pensa che senza una storia le nostre vite non valgano nulla ma a volte è difficile non essere perseguitati dal passato. La nostra storia è ciò che ci forma, ciò che ci guida. La nostra storia riaffiora ancora una volta, per sempre. Dai nostri errori e da quelli degli altri abbiamo solo da imparare, le sofferenze devono essere servite a farci crescere, non a bloccare le nostre teste.  Ci dobbiamo ricordare però che a volte la storia più importante è la storia che stiamo costruendo oggi, nel presente.

About these ads

7 pensieri su “Paura di NON ESSERE FELICE o paura di ESSERE FELICE?

  1. Vedrai – e stai vedendo – che quando tralascerai per un po’ la ricerca della felicità, sarà lei a trovarti e ad unirti ad una persona con cui condividere questa felicità!!
    Ti voglio un mondo di bene

  2. @ Antonietta… sagge parole. In questo periodo sono veramente scialata. Tutto scorre. Ed emergono le situazioni e le persone che contano veramente. Senza bisogno di andarle a cercare… vengono loro… Si vede che sono proprio tranquilla…

    @ xxx … é proprio vero… bisogna cogliere l’”attimo fuggente”. Tutto quello che succede dopo è cmnq altro. Se ti penti e pensi di tornare indietro, devi sapere che non è detto che riuscirai a recuperare quello che hai perso… forse, ma solo se sei fortunato o se si uniscono le forze, nell’obiettivo comune di raggiungere lo stesso fine.

  3. Quante piccole gioie quotidiane ci lasciamo sfuggire per paura di lasciarci andare ed essere felici. Non siamo in grado di apprezzare i momenti belli perchè subentrano paure e brutti ricordi. Ma bisogna ricordarsi che certi attimi sono effimeri e brevi, spesso non si ripresentano e non c’è possibilità di recuperare nulla. Nel NON lasciarsi andare alla felicità, bisogna mettere in conto anche di non avere mai rimpianti.

  4. @ Marcolino:
    sì, in effetti, il lunedì mattina il rientro è talmente da urlo che te lo raccomando. Stamattina non trovavo nemmeno la tedesca per azionare la macchina del caffè e ho dovuto fare colazione in autogrill (non rispondo per quello che posso aver fatto da Bardo all’autogrill). Contando che l’aperitivo di ieri sera è durato dalle 20 alle 24, e che l’ultima vasca in via Medail l’ho fatta a fatica… insomma lo stato è quello che è.
    Sì è vero, ci facciamo troppi problemi e ci godiamo poco la vita… non siamo più spensierati… ma vafxxxxxlo… cioè parliamo per gli altri. Io ho raggiunto la serenità interiore e guai a i chi mi rompe i cogxxxni!!!

  5. Ma tutte queste elucubrazioni ti vengono proprio bene il lunedì… in che stato rientri da Bardo? Scherzo. Articolo interessante… mette in luce la gran quantità di teste di cazzo che ci circondano. Ma noi… neo-single di ultima generazione… da 1 a 10 quante seghe mentali ci facciamo?

  6. Penso che valga la pena essere felici, anche se solo per poco tempo, credo che i ricordi siano importanti se non si trasformano in rimpianti.
    Vi è una bellissima massima espressa nel telefilm Dawson’s Creek:

    - La verità è che, col tempo, tutto quello che ci rimarrà gli uni degli altri sarà una serie di ricordi; alcuni dolci, altri un po’ meno.. Ma nel loro insieme, questi ricordi ci rendono chi siamo e chi saremo.. Quindi, sia ora che vi trovate qui, insieme agli altri, o in futuro quando ripenserete a questi giorni, non dimenticate di essere maturati insieme.. E spero che in qualunque luogo vi troverete in futuro.. Porterete sempre Capeside nel vostro cuore.. Congratulazioni!

    La frase pronunciata durante la consegna dei diplomi può essere liberamente adattata a tutte le esperienze della vita.
    La vita è fatta di piccole cose, un gesto e tutto prende gusto! Posso offrirti metà cracker!? :-)

  7. Eh, sì… il mio post un po’ triste e un po’ provocatorio voleva proprio dire quello.
    Ricordo di aver detto ad una persona, con cui ho vissuto una bella parentesi della mia vita che non sapevo se la nostra storia sarebbe durata un minuto, un’ora, un giorno, un mese o un anno… ma che quello che sarebbe stato lo dovevamo vivere spensieratamente e dovevamo essere felici. Perchè la felicità anche se breve ti lascia ricordi bellissimi, di sensazioni bellissime. Ricordo infatti che in quel periodo, un mio caro amico nel suo blog (purtroppo momentaneamente sospeso), abbandonato il primo scetticismo, mi dedicò un post intitolato “E comunque vivitela”.
    La frase di Dawson’s Creek, che è sempre stato uno dei miei telefilm preferiti, va proprio a coronare questo concetto.
    Grazie per il cracker!!! ;-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...