Profumo di noi

Non ti preoccupare per il profumo. Svanirà come l’amore. E la boccetta e praticamente finita. Il profumo è fuori produzione. Come noi d’altro canto. Ne potrai trovare qualche boccetta scaduta in qualche outlet. Questo è quello che è rimasto di noi.

Nuova vita

Ed eccomi di nuovo qua… Da quanto non scrivevo?!?! Credo dal 2008.
Quanta acqua sotto i ponti.
Quante cose successe.
La vita è cambiata. Forse un po’ anch’io.
Ho conosciuto la vera felicità e subito dopo sono sprofondata nella vera tristezza… E oggi ho la sensazione di urlare sott’acqua. Nessuno mi sente.
Cerco di essere serena. Ma è difficile.
Cerco di non piangere. Ancora più difficile.
Ma soprattutto cerco di essere me stessa. Lotto per ritrovarmi. E per ritrovare te. Sono un’illusa? Boh. Non so. So solo che sono così. Ho sempre lottato e lotterò sempre per chi ne vale la pena.
E sempre ti amerò… Mi senti urlare sotto l’acqua?!

20130718-211600.jpg

pensieri sparsi…

Ci avete fatto caso ai disegni dei bambini, con le montagne verdi e le punte innevate? Adesso le montagne sono così, ancora autunnali in basso e cariche di neve sulle cime… un vero spettacolo… quando ti svegli la mattina e c’è il sole – cosa abbastanza rara ultimamente – lo spettacolo è questo e le montagne sono così colorate di rosso e di blu che ti riempiono l’anima di felicità. 

Così il cuore si carica di sentimenti positivi e la testa di pensieri.

Tutto frulla abbastanza confuso.

Ma non è spiacevole. 

Ho solo bisogno di fare ordine in testa e stare tranquilla… tutto scorre velocemente e a volte non me ne rendo nemmeno conto…

sono un po’ triste, ma la realtà è che forse ho solo bisogno di mille attenzioni… e di un po’ di quelle “fondazioni” che tenevano su la struttura…

[pilotino mi ha detto che se non scrivevo più sul blog potevo anche chiuderlo… questa ipotesi non mi balena proprio per nulla in testa… raccolgo solo un po’ di idee e torno operativa]

riflessione post vacanze…

Fisso il monitor e penso che dovrei essere da qualche altra parte. Sento le sue urla patetiche e i Suoi discorsi vuoti, percepisco ogni giorno di più la Sua scarsa fiducia e la sua precisa intenzione di nascondere con il disprezzo nei confronti del mondo che la circonda e con l’umiliazione personale la sua ignoranza. Realizzo che sono over. Non posso più sopportare di essere qui statica a non imparare più nulla. Di passare piatte giornate a fare un lavoro per il quale la laurea non sarebbe necessaria. E via dicendo.

Voglio di più.

Esco dallo studio e il tempo vola. Il tempo per me stessa scarseggia. Non ho nemmeno il tempo per farmi una commissione personale senza scassare le balle a qualcuno che la faccia al posto mio. Mando curriculum via posta e via mail, spedisco raccomandate, sono diventata azionista delle Poste e Telecomunicazioni. Per curiosità rispondo agli annunci in Torino. Nessuna risposta. Realizzo che sto diventando troppo vecchia e il mio curriculum è troppo ricco per interessare a tutti quelli che cercano un giovane architetto neolaureato da sfruttare e sottopagare.

Valuto in questi giorni qual è il mio prezzo. Un buon stipendio per un lavoro piatto e stupido – e senza sbocchi – per il quale cerco ogni giorno di tenere a galla la mia personalità, senza farla schiacciare dalla Sua cattiveria, o uno stipendio mediocre, arricchito però di passione e creatività? O forse un periodo di fame, riunendo quegli atavici sforzi che avevo condensato quando lavoravo per conto mio?

Incrocio le dita. La mia strada è da un’altra parte adesso. Un’esperienza nuova. Finalmente veramente lontano da casa, e dalla frenetica città. Finalmente vicina al mio Pilotino.  Lo so che la vita torinese (che a Bardonecchia non c’è) mi mancherà, ma so anche che questa non sarà una soluzione definitiva. Ho paura di come andrà. Per la prima volta non cambio a cuor leggero. Non mi fido più delle promesse. Voglio solo certezze ora. E sul lavoro si sa che faticano a materializzarsi.

La convivenza procede e bene anche. Non credevo di sentire così tanta nostalgia quando sono lontana da Lui. Le vacanze sono state a dir poco stupende, ma Lui ve le ha già dettagliate bene. Per chi volesse vedere le foto ed è iscritto su Facebook, questo è il link.

E’ il mio amore e la mia famiglia. Ma è anche un amico con cui parlare. Lui è quello che mi sgrida e mi fa riflettere. E me ne rendo conto specialmente adesso che le persone che avevo vicine si sono allontanate perché non credevano nella mia felicità e serenità, ma soprattutto non credevano in Noi. Perché io non sono la solita Francy con cui far festa dura. Perché sono più seria e responsabile. Perché io forse sono cresciuta e diventata un po’ più grande di loro. Perché se una sera non esco non crolla il mondo, tantomeno se torno a casa sana. Perché ho delle responsabilità adesso e una fiducia che non voglio tradire. Perché gli amici veri sanno accettare i sacrifici e la disponibilità di una persona e non abbandonarla… ci fate caso che non ho quasi più amici single? Quelli che mi cercano sempre hanno saputo apprezzare me come persona e come metà di una coppia. Gli altri in fondo non mi hanno mai voluto, hanno sempre e solo cercato la mia apparenza. E se ne stiano nel loro mondo che non esiste.

amici… Aguamala, Ale, Arwenh, BasteuchDiego&Bea, ElisaFabioletterario, Francesca, http500, Ilcappellaiomatto, Ilredeire, Irish Coffe, Lorenzo, L’Oste Walter, Melania, NewyorkerOcchidigiadaOdiamore, Pilotino, Principasticcio, pxarcobalenoRoseliaSlaymer, Xeena… sono tornata e nei prossimi giorni passo a trovarvi!!

 

 

 

 

 

azzeccato…

Venere in Leone lavora sulle tue riserve fisiche (io sono sempre favorevole all’uso delle riserve “adipose”), riaggiusta i piccoli problemi di salute (brutto raffreddore). L’astro, nell’XI campo, ti suggerisce di fare più vita sociale (ma no…): , d’ampliare la cerchia delle conoscenze: puoi incappare in persone utili nel lavoro o nel privato (è quello che stavo aspettando). La gestione economica va controllata; il budget mensile, spesso e volentieri, sfora (ma no…): Giove è testardo. Mentre in famiglia si brontola (ma no…):, i single conquistano.

(Bilancia – 18/07/2008)

da www.libero.it

Buone vacanze!

I giorni scorrono veloci, mi scivolano tra le dita come la sabbia fine e bianca del mare… ok lo so… ci sono ricaduta e la mia testa è solo lì, al mare…

Sono stanca del lavoro, ho bisogno di staccare un po’. Ma tempo una settimana e sono in vacanza! E fino al 1° di settembre vorrei dimenticarmi di essere un architetto. Vorrei dirvi che vorrei dimenticarmi del significato della parola lavoro, ma non può essere così, qualche lavoretto è già programmato. Ma ci sarà anche il tempo per lo svago e il riposo.

 Lungo silenzio stampa lo so. Ma l’avevate già capito che sono un po’ svuotata. Poi il mio ammore non sta nemmeno più dietro lui al blog, poi il lavoro, il caldo, la noia… poi la crescente mania facebook che in questo periodo sta dilagando!

 Insomma… appuntamento a settembre. Carichi, riposati e abbronzati!!

 Programmi per l’estate? Dal 25 luglio al 24 agosto Bardonecchia come campo base. Dal 24 al 31 agosto multi-scelta non ancora definita: Isola d’Elba, Ibiza o qualche altro last minute conveniente. Si vedrà al momento.

 baci a tutti… Aguamala, Ale, Arwenh, Basteuch, Cloruro che non è più linkabile (😦 ) Diego&Bea, ElisaFabioletterario, Francesca, http500, Ilcappellaiomatto, Ilredeire, Irish Coffe, Lorenzo, L’Oste Walter, Melania, NewyorkerOcchidigiadaOdiamore, Pilotino, Principasticcio, pxarcobalenoRoseliaSlaymer, Xeena, … SPERO DI NON AVER DIMENTICATO NESSUNO!!!

 

 

 buone vacanze, vi penso sempre e mi mancate!!!