relazioni free

Ieri sera, ma non era la prima volta, io e Leti meditavamo sul perchè a trent’anni, trentacinque, quaranta, nessuna delle persone che frequentiamo – uomini e donne – abbia una relazione “normale”…

E ci siamo chieste, non è che, deliberatamente o inconsciamente, siamo noi stessi a buttarci in relazioni free, con persone dichiaratamente free, perchè poi , quando sentiamo che invece la relazione più seria si avvicina, ci leviamo a gambe levate, per paura… paura di perdere le amicizie, le serate, la festa… paura di crescere e metterci in gioco… paura del passato, paura di soffrire…

Così ci facciamo piacere delle persone con le quali sappiamo a priori che non ci sarà futuro…

Senza fare nomi:

C’è quello/a sposato/a – fidanzato/a, in crisi con il/la compagno/a, che cerca una relazione per quando l’altro/a non c’è, senza comunque staccarsi completamente.

C’è quello/a uscito/a da una storia lunga che cerca storie brevi e poco impegnative o che gli/le piace essere corteggiato senza mai arrivare ad un dunque.

C’è quello/a che ha grossi problemi fisici e/o mentali – chiamiamoli così – per il quale si è disposti momentaneamente ad avere un atteggiamento da crocerossino/a, pur sapendo che non si può reggere così per tanto tempo.

C’è quello/a che ha sofferto e che farà pagare per tanto tempo al/alla sucessivo/a le colpe del/della precedente. Con questa persona si penserà di poter sopportare la situazione, di poterlo/a redimere e far cambiare idea, fino a quando, raggiunta l’esasperazione, la cosa migliore sarà perderlo/a di vista.

C’è quello/a stupido/a ma carino/a, che non ti lascia nulla, se non la gioia di scarrozzarlo/a in giro e mostrarlo/a al pubblico.

E via dicendo… perchè più noi saremo così, più le persone che ci circondano saranno così… Forse ci facciamo paura a vicenda e non ne usciremo mai…

 

6 pensieri su “relazioni free

  1. Ernest Hemingway said that writing is really a piece of cake.
    Just sit next to a typewriter and bleed. I
    assume that superior writing must be like that and I’ll certainly
    come back to this blog, simply because it has plenty of brilliant writing, and it’s evident that someone worked hard to share it.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...