Scusa ma ti chiamo amore?

Una storia non è fatta solo di un inizio e di una fine.
C’è sempre qualcosa che la precede e qualcuno che la seguirà, oltre l’ultima parola.
Una storia è un viaggio. E, quando non puoi partire davvero, quando mancano le mappe, ecco la fantasia.
Fantasia. Possibilità. Il senso finale di mille altre storie, vere o presunte, vissute o solo raccontate e riviste poi con la fantasia. Una storia non è mai solo tua.
È come un sasso gettato nell’acqua. Non sai dove arriveranno i cerhi e forse nemmno quanto ci metterà a toccare il fondo. Sai solo che un fondo c’è, dqa qualche parte laggiù e, quando il sasso lo raggiungerà, forse i cerchi non avranno ancora terminato la loro corsa, non avranno smesso di cercare mete. Per questo poi tutti ci sentiamo toccati da quei cerchi, abbracciati. Ci sentiamo parte di qualcuno he in realtà abbiamo solo sfiorato.C’è solo una cosa che riesce a cambiare la vita di una persona… L’amore…

Ieri al cinema ho visto “Scusa ma ti chiamo amore”… Tratto dall’omonimo romanzo di Federico Moccia.

 Ha una faccia allegra e divertente, piena di fantasia e di tutto quello di chi ancora non sa tante cose, di chi non conosce le difficoltá che l´aspettano dietro l´angolo dei suoi prossimi anni

Storia adolescenziale che può radunare in un cinema alla domenica pomeriggio una quantità di ragazzini tale da costringerti a vedere il film dalla quarta fila dallo schermo.

A volte, quando ami, accade che lo dici nel modo peggiore, perché se fosse tutto chiaro e limpido non sarebbe amore. Amore è confusione e passione e disordine e ancora tanto e di più. E non sempre, quando impazzisci dentro, sai aspettare

Dopo l’iniziale indecisione del mio fidanzato che avrebbe preferito vedere “Alvin superstar”, ma era rimasta solo la prima fila dallo schermo… ci siamo buttati nella sala, armati di Coca Cola e pop corn. 

 Sei il sole nascosto dalle nubi quando piove. Ti aspetto mio arcobaleno

Ed era veramente carino e divertente. E io non ho rischiato per aver imposto un film orrendo tipo “Tre metri sopra il cielo”!!

Un incidente puó essere positivo o negativo. Dipende da come lo vedi. Da come cambia la tua vita da quel giorno in poi

Devo ammettere che mi sono rivista… ma forse è più giusto dire che mi sono rivista in quello che ero?

La vita finisce quando si smette di viverla.

Io l’amore l’ho sempre vissuto con slancio. Non mi sono mai tirata indietro.

Si puó mentire a tutti, ma non a se stessi.

Mi sono sempre riempita della carica che un sentimento ti può dare.

É in quei momenti, nelle cose dolorose e improvvise, che si vedono le vere qualitá di una persona.

Ho sempre dato il 100% di me stessa, non ho mai avuto paura che fosse troppo.

Perché vuoi controllare tutto? Sei un ragioniere delle emozioni. Un castigatore delle follie. Un calcolatore di casualitá. Non si puó ridurre la vita a puri calcoli.

Forse adesso ho più paura, perchè in gioco c’è la vita e il desiderio di non soffrire più. 

Le soluzioni migliori le trovi al volo, sono lí, nell´aria, pronte per noi. Basta solo prenderle. Dipende sempre dal momento che stiamo vivendo. Pensare troppo a qualcosa ce la puó rovinare.

Ma non ci voglio credere che avendo quasi trent’anni mi sono trasformata in una persona cinica e fredda.

Ogni attimo che passa é una storia… Dipende poi che cosa ne vuoi fare.

Io amo e voglio amare… sempre…

A volte non riusciamo a fidarci neanche di chi abbiamo vicino da sempre.

Amare è breve, dimenticare è lungo (Pablo Neruda)
Chiunque abbia amato porta una cicatrice (Alfred De Musset)
L’amore è come il fulmine: non si sa dove cade finchè non è caduto (Henrie Lacordaire)
Eravamo insieme: tutto il resto del tempo l’ho scordato (Walt Whitman)
Siamo fatti della stessa sostanza dei sogni (William Shakespeare)
Una notte d’amore è un libro letto in meno (Honoré De Balzac)
E’ meglio aver amato e perso che non aver amato affatto ( Oscar Wilde)