ho voglia di te…

Ieri sera, presa dal totale sconforto del non uscire… ma non potevo… non ce l’avrei mai potuta fare… ho visto il dvd “Ho voglia di te” un film di LUIS PRIETO con RICCARDO SCAMARCIO LAURA CHIATTI e con KATY SAUNDERS… Non è il mio genere, ma dopo aver letto il libro, un po’ come per “Tre metri sopra il cielo”, mi sembrava doveroso sprecare altri soldi per vedere il film… Ho detto proprio “sprecare” perchè, mentre i libri, tanto quanto sono carini e piacevoli, i due film sono veramente poverelli, quei dvd che ti rimangono lì e non guardi più. Sì, bello Scamarcio, che più sesso di così non potrebbe farmi (sempre con quella faccia da  mascalzone come in 3MSC ma un po’ meno dannato e ragazzaccio) ; molto carina la Chiatti, dolce e innamorata, fa una tenerezza e un’invidia; sempre bella la Saunders, ma troooppo gatta morta…

Insomma, non mi è piaciuto. Le cose belle del libro nel film se le sono dimenticate, è proprio solo un poverello assaggio. Se si conta che non ho nemmeno versato una lacrimuccia ( e il 90% dello scopo dell’acquisto era quello di sfogarmi un po’), zero… bocciato…

Aspetto ancora l’uscita di “scusa ma ti chiamo amore”, dove mi pare reciterà anche R. Bova, per completare il flop dei film tratti dai romanzi di Federico Moccia, ma spero di no. Il libro non era male, forse meglio dei precedenti.

Comunque il monologo finale di Step, scritto da Ago Panini è veramente bello:

Nessuno fa caso all’acqua che evapora dopo le piogge, quando torna il sole, poco importa se in quell’acqua ci sono anche le lacrime spese a piangere per amore, per dolore. L’acqua evapora torna nell’aria e torna nei nostri polmoni, respirando il vento che ci investe il viso, e le lacrime tornano dentro di noi, come le cose che abbiamo perso; ma nulla si perde davvero. Ogni secondo che passa ogni luna che sorge non fanno altro che dirti “vivi, vivi e ama quello che sei comunque tu sia, ovunque tu sia. Guarda in alto verso il sole, chiudi gli occhi e non stancarti mai di sognare”
la vita è troppo breve per non essere felici… insieme.

Poche ore e sarò a San Giacomo o Sangiacomo che dir si voglia… we di riposo assoluto, con pochi e semplici obiettivi: coccolare i miei micetti, comprarmi un paio di scarpe , fare un giro all’outlet, andare al cinema, fare un po’ di giardinaggio, un po’ di lettura e soprattutto DORMIIIREEE… per partire carica per il lungo we della prossima settimana!

pensieri fluidi

Inizio a scrivere un po’ tipo brainstorming… pensieri a valanga… giornata strana. Un po’ l’attesa del weekend Cuneo-mare. L’idea di stare con i miei il fine settimana è lancinante. L’ultima volta ho passato il 90% del tempo a dormire per non pensare… per non pensare che forse avrei voluto essere a Bardonecchia nella mia bella casina con i miei amici, ma soprattutto con le mie amiche! Non pensare che mi devo trovare una casa a Torino o che forse non la dovrei trovare proprio e che dovrei trasferirmi. Ma dove vorrei trasferirmi? Parigi, pensiero utopico. Momentaneamente a Bardonecchia, forse più realistico. Forse non mi dispiacerebbe nemmeno tanto. Comunque questi due giorni li dedico a me: sole, innanzitutto, in costume tutto il giorno. Forse non vado nemmeno al mare. Me ne sto in giardino a prendere il sole. Correre. Una grigliata domenica. In costume. Correre. Coccolare la micetta. Partire nel pomeriggio domenica, tornare a Torino per vedere i fuochi di San Giovanni con le mie amiche. Parlare un po’ (giusto un po’…). Mi sento strana in questi giorni. È come se non fossi felice e spensierata come sempre. Non provo più nemmeno gioia e piacere ad entrare nei negozi. Se entro non compro nulla, e non è una questione di prezzo. È solo una questione mentale. Qualche pensiero occupa le mie giornate. Le mie notti ancora no, per fortuna. Sono in un locale e non ballo… chiacchiero poco… forse bere qualcosa aiuta i pensieri a scorrere fluidi. Neanche tanto. È brutto farsi vedere dagli altri a pensare. A cosa poi? Non so ancora quale pensiero, ma lo scoprirò. Voglio di più per me, me lo merito. Comportamento ineccepibile in questo periodo. Massima correttezza e lealtà con tutti. L’amicizia in pole position. Nessuna cazzata, neanche col pensiero. Sono pronta per il mio futuro. Forse non tutti l’hanno notato. Forse sono gli altri a non essere pronti. Tanto è ancora da conquistare, se è andato perso. Avrò voglia di lottare? Per un po’ sì, sicuramente, poi non troppo, fossi matta. Tra un po’ mi rimetto in gioco sul serio. Chi c’è, c’è… poi parto, magari per Parigi sul serio. Il tramonto sulla Senna o in cima a Notre Dame ad osservare i tetti che prendono il colore della sera… i piccioni che volano e trovano un posto per la notte. Poi una fuga ad Honfleur a sentire il profumo dell’oceano…

che giornata…

Ma è possibile che piova così tanto? stamattina la terza posizione del tergicristallo non mi bastava più, buttavo l’acqua a destra e a sinistra a litri. E poi si sa che a Torino quando piove la gente è ancora meno capace a muoversi nel traffico. Quante volte avrei voluto suonare il clacson e dire “muooooviti”.. e invece no: ero molto zen, tranquilla. Ho alzato un po’ il volume dell’autoradio e canticchiato..

Ok che eravamo in piena crisi siccità, ma così saltiamo direttamente all’alluvione! e poi il bel colore che avevo preso al lago di Embrun si sta sbiadendo. Giuro che questo we se piove vado a farmi una lampada! E poi sabato e domenica c’è il Bardonecchia bike festival 2007… speriamo che il tempo sia clemente.

Oggi sono proprio felice, forse perchè la vita non mi scivola addosso, ma me la vivo. e mi diverto. A proposito di divertimenti, oggi è giovedì? Cacao??? naaa… solo se mi danno pinne e boccaglio… Rotonda??? idem, non è che mi piaccia più tanto… per chi è in ascolto, si accettano proposte valide.

Che ridere gli oroscopi oggi… non ci credo, ma ultimamente ci azzeccano sempre…

Quanti pasticci. che novità.. Alcuni amici in coppia sono in rotta di collisione, ormai tutte le coppie di miei amici sono rotte…in ufficio c’è chi fa il drammatico per un cedimento dei nervi, solo oggi, o anche ieri!!! che scena… la persona che ami tende a ingigantire ogni piccolo intoppo. qui non è per me. Nervi saldi, viva i tuoi equilibrati piatti bilancini. Non accettare inviti che ti fanno rientrare tardi, devi rilassarti e recuperare il sonno. ok niente locali stasera… Serata invitante per i single, Venere regala incontri strabilianti. ah, ho capito non è che non devo andare in giro per locali stasera, devo solo tornare presto…

Dovrai stare attenta ad evitare di commettere errori nei confronti di una persona alla quale tieni molto. ah, bhe tanto ci siamo abituati, di errori ne commettiamo tutte le volte… sarebbe quasi da stupirsi del contrario. In ambito affettivo, se saprai incuriosirlo, lo conquisterai e inizierai una bella relazione e qui evito ogni commento!

Ah oggi è giovedì e i negozi del centro sono aperti…. scarpe P. e borsina L.V. ???

Ma anche no…

Vorrei fare un bilancio di questa fine giornata e mi chiedo... ma perchè oggi tutte le persone con cui ho parlato oggi erano in uno “strano stato d’animo”? Stato che effettivamente condivido. Solo la Fede mi ha appena detto di essersi svegliata col sorriso stamattina. Io sì, l’ho fatto ieri… ieri ero serena e felice. Oggi era già diverso. Non dico che mi sento triste.. triste no, ma strana sì. Uno strano stato di inquietudine mi ha pervaso tutto il giorno; ti sembra tristezza perchè non sai darne un peso, nè un significato. Che roba strana.. io sono sempre stata una persona serena, senza problemi, non mi sono fatta mai condizionare la vita e anche quando ero giù avevo il sorriso sulla bocca!

Posso dire che sto per scoppiare? Sì, perchè io sono fatta così: accumulo,  accumulo, accumulo, accumulo, accumulo, accumulo… e poi SCOPPIO! E confesso che sto di nuovo per scoppiare sul serio.  Il mio problema è che sono abituata ad avere tutto sotto controllo o per lo meno usare grandi doti introspettive.. ma non mi riesce con tutti!  Ci sono persone che si comportano in maniera out da tutti gli schemi, capirli è impossibile perchè sono imperscrutabili… eppure sono lì pronti a condizionarti l’esistenza… E io rispondo MA ANCHE NO!

Seguo un consiglio, non serve essere duri fuori per non star male, non devo cercare di convincere me stessa che tutto vada ok perchè non è vero e allo stato attuale la mia vita non mi piace così tanto… devo prendere la situazione in mano e capire cosa voglio dalla vita e dagli altri,  così: SCATTA IL PIANO “B”! 

Da domani la Profumiera si alzerà col sorriso (perchè si sa che ne è in grado), non rompe più le palle al prossimo con i suoi problemi (che non sono problemi),  si compra quei frivolissimi infradito di Prada stracari e quei bellissimi sandali con zeppa da Bruschi, butta via ancora due soldi nell’ennesima borsa, di Vuitton, che va sempre bene… acetta di uscire con un bravo ragazzo (uno di quei numerosi poveri cristi che di solito non considera nemmeno), ma fa anche una bella donazione al gattile… diciamo che si prende anche un gatto… e poi tanto dovrebbero caricare lo stipendio!!!

Lo so che non è una soluzione, ma sembra di più una FUGA, ma io mi voglio bene e non permetterò mai più a nessuno di approfittarsi di me. 

Ancora un we a Bardonecchia e poi via, mare: Liguria, Costa Azzura, negozi a Montecarlo. Vecchia vita, vecchi giri e vecchie abitutidini, costose ma mentalmente poco impegnative, che non mi sono mai piaciute ma che comportano zero pensieri e poi… va da se tutto il resto! una sigaretta in mano (ma anche no) e un mojito nell’altro… le chiacchere tra amiche.